Workshop:

La dimensione femminile della leadership

GIOVEDÌ 25 FEBBRAIO
dalle 9.00 alle 18.30
presso la Swiss School of Management
University of Washington Rome Center
Piazza del Biscione, 95 Roma

In collaborazione con:
Il valore del femminilie
Studio Panzarani & Associates

Termine ultimo per iscriversi 19 febbraio 2016
La quota individuale per l’iscrizione è di 450,00 €, chi si iscrive entro il 29 gennaio può usufruire dell’offerta a 350,00 €

Per informazioni:
v.vandini@ilvaloredelfemminile.com
elena.sbaraglia@robertopanzarani.com

Il programma

9.00 Registazione e Welcome Coffee

9.30 – 11.00 Speech del prof. Panzarani

Perché in futuro la leadership sarà collaborativa

DAL MANAGEMENT TRADIZIONALE AL MANAGEMENT DELLA COMPLESSITA’
sarà dedicata ad affrontare le tematiche della “Complessità” e “Innovazione” nelle organizzazioni, ed in particolare il passaggio dall’“Azienda meccanica” all’Adaptive Enterprise – l’azienda adattiva che sa sopravvivere a qualsiasi cambiamento.
Si parlerà di velocità, interconnessione e immaterialità, di Capitale Intellettuale come elemento vincente della sfida all’ambiente economico.

LA BUSINESS COLLABORATION COME NUOVO MODELLO ORGANIZZATIVO NELL’ERA DELL’INTERCONESSIONE
Gli ultimi anni sono stati caratterizzati dalla diffusione in Internet del Web 2.0 e del Web 3.0, locuzioni utilizzate per indicare genericamente uno stato di evoluzione del web rispetto alla condizione precedente. Ciò che si manifesta nel Web 2.0 e nel Web 3.0 sarà un vero e proprio mezzo comune, la distinzione tra professionista, semi-professionista e consumatore andrà sfocandosi crean¬do un effetto rete per business e applicazioni.
Wikinomics è la metafora usata per concepire il nuovo modo di intendere l’economia: è il luogo dove tutti gli internauti, attra¬verso la tecnologia, riescono ad innovare insieme. Il risultato è una grande partecipazione di massa che sta cambiando la proget¬tazione, la produzione e la distribuzione dei nostri beni di consumo.

11.00 – 11.30 Coffee Break

11.30 – 13.00 Riflessione del prof. Massimiliano Bracalé

“La donna del 21mo secolo” tra l’essere mamma, donna e leader

E’ stato dimostrato scientificamente, che la leadership “al femminile” è quella che paga o ripaga di più a lungo termine. Va comunque analizzato il concetto della leadership “al femminile” nei vari contesti: lavoro, famiglia e l’essere una donna moderna. La vecchia scuola della “work/life balance” è definitivamente superata, perché così concepita non funziona. Esiste inoltre la necessità di elaborare e di creare nuovi modelli di comportamento nell’ambito organizzativo per dare il giusto equilibrio ai vari pilastri che sostengono la nostra vita. Un costante monitoraggio di ciò che vogliamo è uno strumento assolutamente necessario per raggiungere i propri traguardi sia personali che materiali. Ancor più importante, è la consapevolezza di avere un diritto alla felicità e alla serenità di vivere così come siamo e di poter diventare ciò che desideriamo. Parliamone…

LUNCH

14.30 – 18.30 Laboratorio esperienziale con la dr.ssa Francesca Di Sarno e la dr.ssa Virginia Vandini

CONTENUTI
Ideazione personale e di gruppo de “Il Viaggio dell’Eroe” con relativa rappresentazione teatrale per utilizzare il mito in una dimensione ludica attraverso la creazione, l’esplorazione e la sperimentazione di competenze manageriali nell’ambito della Leadership al femminile.
Alla fine del lavoro esperienziale, s’inviteranno i partecipanti a costruire un piano di azione personale da implementare nei mesi successivi.

FINALITÀ E RISULTATI ATTESI
Le finalità del lavoro proposto mirano a sviluppare la Self Leadership e l’Empowerment di ogni singolo partecipante, oltre alle competenze trasversali. In particolare, attraverso “Il Viaggio dell’Eroe” si vuole portare le persone a riconoscere il proprio valore, ad accettarsi per le proprie capacità e risorse, comprendere le proprie parti più fragili e integrarle, al fine di maturare una consapevolezza della propria identità e acquisire la capacità di gestire la propria intelligenza emotiva, sviluppando in questo modo auto-motivazione, autoefficacia e autodeterminazione per la chiarezza dei propri obiettivi e il loro relativo conseguimento.

I RELATORI

Roberto Panzarani
È docente di Innovation Management.
È presidente dello Studio Panzarani & Associates, che ha fra le sue attività principali quella di gestire “The Innovation Network”, un think tank che racchiude alcuni dei massimi esperti di innovazione e livello internazionale.
Da molti anni opera nella formazione in Italia. Studioso delle problematiche relative al capitale intellettuale in contesti ad elevata innovazione e autore di svariate pubblicazioni. Esperto di Business Innovation, attualmente si occupa dello sviluppo di programmi di innovazione manageriale per il top management delle principali aziende e istituzioni italiane.
Viaggia continuamente per il mondo, accompagnando le aziende italiane nei principali luoghi dell’innovazione dalla Silicon alla Bangalore Valley, all’Electronic City di Tel Aviv, ai paesi emergenti del Bric e del Civets. L’intento è quello di facilitare cambiamenti interni alle aziende stesse e di creare per loro occasioni di Business nel “nuovo mondo”.
I suoi libri più recenti: “Humanity. La conquista sociale dell’impresa”, Edizione Palinsesto, Roma, 2015; “Sense of Community e Innovazione Sociale nell’era dell’interconnessione” Edizione Palinsesto, Roma, 2013; “Innovazione e Business Collaboration nell’era della globalizzazione”, Edizione Palinsesto, Roma, 2009. www.robertopanzarani.com

Massimiliano Bracalé
PhD, Presidente della Swiss School of Management presso la University of Washington Rome Center.

Nato nel 1971, a Zurigo Massimiliano Bracalé conserva la doppia cittadinanza italiana e svizzera, vivendo attualmente a Roma con la sua famiglia.

In Svizzera è avvenuta buona parte della sua formazione, più precisamente a Zurigo, dove ha frequentato la Zurich Business School, e la Marketing and Business School Zurich, e dove ha conseguito il diploma di laurea in Economia Aziendale. Ha conseguito un MBA con specializzazione in Marketing alla Swiss Business School conseguendone poi un secondo alla University of South Australia con specializzazione in International Business. Ancora, egli ha conseguito il dottorato di ricerca in Philosophy in Human Behavior alla Newport University in California, negli Stati Uniti.

Le sue diverse e qualificate specializzazioni lo portano prima ad assumere un impiego presso la Zurcher Kantonalbank in Svizzera, nel settore del Capital Market e successivamente nel Securities Trading Department. Ancora, è stato a capo del Customer Service della Ascom AG per poi prendere la posizione di Head of Customer Service presso la Bally Management in Svizzera. Infine ha ricoperto il ruolo di Direct Marketing Consultant presso le poste Svizzere e Direttore Marketing della Mobile Solutions AG.

Attualmente Massimiliano Bracalé ricopre l’incarico di Presidente della Swiss School of Management presso la University of Washington Rome Center. E’ Membro del Comitato Scientifico dell’Istituto degli Studi Superiori sulla Donna e Docente di Leadership e imprenditoria femminile presso L’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. Al contempo gestisce come organo proponente, presso l’Università Europea di Roma, i corsi di Master di I livello in Scienze Criminologiche applicate all’Investigazione ed il Master di I livello in Intelligence Studies and Analysis (ISA) attraverso il quale esprime ottimamente sia la sua alta managerialità che l’inclinazione al cosmopolitismo che hanno caratterizzato la sua vicenda personale e professionale.

Virginia Vandini
Sociologa, Socioanalista, Professional Counselor, Trainer Didatta, Specializzata in tecniche di Brief Counseling secondo il metodo di John Littrell, Iscritta al registro nazionale Counselor della Società Italiana Counseling (S.I.Co.) A2026.
Per l’Associazione Il valore del femminile è Presidente e Direttrice della Scuola di Counseling Umanistico ad orientamento Psico-Corporeo. Ha ideato e progettato il nuovo modello educativo-pedagogico su “Il valore del femminile” presentato nella pubblicazione “Amore. Ascolto. Accoglienza.
Le risorse del femminile in ognuno di noi” presentato lo scorso 8 maggio presso La Sapienza Università di Roma.
Da oltre un decennio collabora con realtà pubbliche e private per il Benessere del singolo e dei gruppi. In particolare cura percorsi formativi relativamente ai temi della comunicazione assertiva, della Leadership e della gestione dello stress, trasferendo conoscenze teoriche, atteggiamenti interpersonali e competenze pratiche per un innalzamento del livello di Resilienza dal punto di vista psicologico, emotivo e relazionale.

Francesca Di Sarno
Counselor Trainer Socioanalista, specializzata in Tecniche per la Gestione dello Stress, Teatro-Counseling, Costellazioni Familiari e Sistemico Aziendali. Iscritta alle seguenti Associazioni di Categoria: come Counselor Trainer alla S.I.A.F. (Società Italiana Armonizzatori Familiari, Counselor, Counselor Olistici e Operatori Olistici) e come Professional Counselor alla F.A.I.P. (Federazione delle Associazioni Italiane di Psicoterapia). Traduttrice e Interprete con Master in Gestione, Formazione e Sviluppo delle Risorse Umane.
Per l’Associazione Il valore del femminile è Responsabile delle Relazioni Esterne, Counselor Trainer, Ideatrice e Formatrice di percorsi formativi ad hoc per Aziende, Scuole, Enti e Associazioni; Docente di Teatro-Counseling presso la Scuola di Counseling Umanistico ad orientamento Psico-Corporeo.
Da anni si dedica al Benessere Psico-Fisico, Emotivo e Relazionale nelle persone attraverso percorsi esperienziali di crescita individuale e di gruppo in chiave olistica, basati sull’Empowerment e sulla Self Leadership, per favorire lo sviluppo de: l’Autostima, l’Autodeterminazione, l’Autoefficacia, la Comunicazione Efficace, l’Assertività, l’Intelligenza Emotiva, la Resilienza e il Potenziale Creativo anche attraverso l’utilizzo di Tecniche di Visualizzazione Guidata, Training Autogeno, Costellazioni Familiari e Aziendali, Art Counseling e Laboratori di Teatro-Counseling. Ha maturato inoltre un’esperienza pluriennale in multinazionali come Assistente Personale di Top Manager.